• Emma Lerro

Apprendere lingue straniere: quanto è importante?


26 Settembre: Giornata Europea delle Lingue


Oggi, 26 settembre, è la Giornata Europea delle Lingue; questa giornata è stata proclamata dal Consiglio d'Europa, con il patrocinio dell'Unione europea, il 6 dicembre del 2001, alla fine dell'anno europeo delle lingue. Da allora è stata istituita la giornata con il fine ultimo di celebrare tutte le lingue utilizzate in Europa, comprese quelle meno diffuse e quelle dei migranti.


Durante tale giornata  milioni di persone nel mondo, specialmente negli Stati membri del Consiglio d'Europa, partecipano ed organizzano attività per promuovere la diversità linguistica e la capacità di parlare altre lingue.





Scopo della Giornata Europea delle Lingue


Lo scopo della Giornata Europea delle Lingue è quello di porre l’attenzione sulla ricca diversità linguistica e culturale dell'Europa. Nello specifico, gli obiettivi generali della Giornata sono:

  • sensibilizzare sull'importanza dell'apprendimento delle lingue per migliorare il plurilinguismo e la comprensione interculturale;

  • promuovere la diversità linguistica dell'Europa;

  • incoraggiare uno studio delle lingue esteso a tutta la vita.

Uno dei messaggi principali della Giornata Europea delle Lingue è che le competenze linguistiche sono non solo una necessità comune, ma anche un diritto di tutti.



L’importanza di imparare lingue straniere


Imparare una o più lingue straniere è di estrema importanza, specialmente in questi ultimi anni di grande globalizzazione. L’inglese da solo non basta più, c’è sempre più bisogno di conoscere altre lingue per lavorare e vivere efficacemente nei rispettivi paesi.


Conoscere una lingua straniera è fondamentale per la propria crescita professionale e personale, sia per un bambino, che per un adolescente che per un adulto. Non si è mai troppo vecchi per imparare una lingua e godere delle opportunità che essa offre!


In particolare, ci sono 8 motivi principali per cui è importante imparare le lingue straniere.


1) Aumenta dimensioni del cervello, capacità di concentrazione e memoria


L'apprendimento influisce fisicamente sul cervello e, nello specifico, lo studio  delle lingue sembra accrescere proprio le aree deputate al linguaggio. 


Altri vantaggi del conoscere più lingue sono:

  • una memoria di lavoro più performante ed in grado anche di fare calcoli mentali maggiormente complessi;

  • la capacità di ricordare più informazioni in vista di un compito;

  • una buona attenzione selettiva, cioè la capacità di concentrarsi sulle informazioni rilevanti e di inibire quelle non rilevanti;

  • una maggiore concentrazione data da una maggiore abilità di eliminare le distrazioni.


2) Migliora la capacità di “problem solving”, la creatività e il pensiero astratto


Imparare una nuova lingua, specialmente in età infantile, permette di sviluppare migliori abilità matematiche, di lettura e decisionali rispetto a chi non lo fa. Una recente ricerca dell’Istituto Scientifico Universitario “San Raffaele” ha dimostrato che le persone che conoscono due o più lingue sono caratterizzate da un maggiore sviluppo delle aree cerebrali che, a sua volta, incide sul prendere decisioni corrette e veloci perché ragionano molto più velocemente.


E’ dimostrato che nei bambini, in particolare fino ai 6 anni, l’apprendimento delle lingue durante la prima infanzia è un processo naturale e privo di sforzo. I bambini sono dotati di una predisposizione innata per l’acquisizione del linguaggio, imparando così le lingue senza sforzo.



3) I viaggi diventano più belli e divertenti


Conoscere più lingue permette di viaggiare in modo diverso. Potrai fare viaggi al di fuori dei percorsi turistici, mescolandoti con la gente del posto. Sarà possibile essere più autonomi, evitando soliti residence e hotel.


Conoscere anche solo qualche parola della lingua del paese che si visita (per esempio in vacanza), permette di instaurare nuove amicizie e avere nuovi contatti.

Imparare le lingue degli altri è un mezzo che ci aiuta a comprendere meglio la loro cultura e a superare le differenze culturali.


4) Acquisire maggiore sicurezza in sé


Studiare una nuova lingua può essere complesso ma, una volta imparata, dà numerose soddisfazioni. Vedere un film senza sottotitoli, aiutare uno straniero che chiede informazioni, essere un punto di riferimento nella propria azienda, accresce la stima in sé stessi. Ricevere complimenti e ammirazioni per questa dote rappresenta un ottimo riscontro.


5) Vivere, lavorare e studiare all’estero


Sicuramente decidere di cambiare vita e trasferirsi all’estero non è affatto semplice, ma di certo è un’esperienza arricchente e di crescita. Conoscere una o più lingue oltre la propria rappresenta una grande risorsa.


Inoltre, conoscere la lingua del posto permette un’integrazione completa, oltre che un miglior inserimento lavorativo e sociale. Non è sempre semplice imparare una nuova lingua, specialmente mentre studi o lavori, ma potrebbe rappresentare un’occasione per conoscere nuove persone e/o fare nuove esperienze.




6) Migliorare la propria carriera


Oggi giorno sono numerosissime le opportunità di lavoro o studio nei paese europeo, ma la mancanza di competenze linguistiche impedisce a molti di approfittare di queste possibilità. In molti casi risulta necessario conoscere almeno due lingue per intraprendere un’ottima carriera in quanto le aziende operano sempre di più a livello internazionale e la conoscenza delle lingue sembra essere un prerequisito.

Alcune statistiche dimostrano, inoltre, che anche per chi ha già un lavoro la conoscenza delle lingue favorisce salti di carriera e stipendi più alti.


7) Accrescere la propria apertura mentale e tolleranza


Se conosci una lingua sai a cosa ci si riferisce quando parli, non significa solo memorizzare vocaboli ed imparare la grammatica, ma anche conoscere la cultura del paese in cui la lingua è parlata. Apprendendo come vivono le persone del posto, come pensano e quali sono le loro tradizioni, parlare quella lingua ti può dare la sensazione di essere un po’un altra persona, più simile ai nativi del posto.


Conoscere lingue diverse ci permette di staccarci dalle tradizioni culturali proprie, analizzando e confrontando i nostri comportamenti con quelli degli altri. Ciò rende più aperti, tolleranti nei confronti del “differente”, visto come una risorsa e un accrescimento.





8) Ampliare conoscenze e amicizie

Saper parlare altre lingue ci permette di conoscere nuove persone e di arricchirsi con culture differenti.

Inoltre, anche frequentare corsi di lingua o vacanze studio, dà la possibilità di conoscere persone che dopo possono restare parte della nostra vita, anche a distanza di km.


Conoscere più lingue è sicuramente importante, così come il Consiglio d’Europa ci ricorda ogni 26 settembre con la Giornata Europea delle Lingue. Numerosi sono i vantaggi ma, allo stesso tempo, alcune possono essere le difficoltà da superare.

Se stai attraversando un momento di difficoltà nell'imparare una nuova lingua, o ti trovi in un posto straniero e la cosa influenza negativamente il tuo umore e la tua vita quotidiana, rivolgiti ad Unobravo: nel nostro team ci sono diversi professionisti specializzati in questo.



Dott.ssa Gabriella De Simone Membro del team di Unobravo Psicologa Psicoterapeuta sistemico-relazionale https://www.unobravo.net/gabriella-de-simone-psicoterapeuta