• unobravoteam

Educazione: quali effetti sul benessere psicologico?


In questo articolo parleremo della Giornata Internazionale dell'Educazione, un'iniziativa preziosa per sensibilizzare i cittadini e i governi a desiderare un'istruzione inclusiva e che distrugga le barriere tra i vari gruppi sociali. Vedremo quando e da cosa nasce l'idea, perché sia importante e come si celebra di anno in anno.


Pur trovandoci di fronte a un progresso mai visto prima in ambito tecnologico, medico e ingegneristico, ancora oggi, in alcuni paesi, a bambini e ragazzi non è garantita l'istruzione. Queste persone sono destinate a crescere escluse dalla vita sociale e lavorativa e ciò, spesso, significa un aumento della povertà e anche della criminalità.


Garantire un'istruzione di qualità a una persona, fin da bambina, vuol dire aprire la sua mente, permetterle di ragionare, stimolare i suoi interessi e renderla libera. L'istruzione è un diritto che ogni essere umano deve possedere, non solo nella teoria, ma anche nella pratica. Essa ha, infatti, un forte potere trasformativo in grado di coinvolgere le persone, renderle più consapevoli, attive e fare in modo che anche il benessere del paese in cui risiedono si elevi.





La prima Giornata Internazionale dell'Educazione


La prima iniziativa per focalizzare l'attenzione dei paesi di tutto il mondo sul tema dell'educazione si è tenuta il 24 gennaio 2019. È stata istituita nel 2018 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare a tutti - istituzioni, genitori, lavoratori, - quanto sia importante poter accedere a un'istruzione completa per migliorare il benessere degli esseri umani.


Un circolo virtuoso: educazione, prosperità e pace


La prima edizione si è svolta tenendo a mente il rapporto tra educazione, prosperità e pace: l'istruzione, infatti, apre agli esseri umani un mondo di possibilità, di crescita e progresso, in contrasto a guerre, miseria e schiavitù. Mandare un bambino a scuola serve affinché egli apra la mente, comprenda la distinzione tra ciò che è bene e ciò che è distruttivo per sé e gli altri e diventi un adulto tollerante, propenso a superare tutte le barriere politiche e culturali attualmente esistenti tra gli stati del mondo.


Le prossime edizioni dovranno avere un occhio di riguardo sulla situazione che attualmente sta caratterizzando il mondo: come garantire una corretta istruzione anche a distanza? Come fare in modo che il Covid-19, con tutte le sue restrizioni, non causi un prematuro abbandono della scuola?



Forse potrebbe interessarti: Lutto e Covid-19: Dedicare e dedicarsi tempo in assenza di rituali



Come influisce l'istruzione sul benessere psicologico?


L'istruzione non solo aiuta le persone a collocarsi in modo migliore nel mondo del lavoro, ma migliora anche il benessere psicologico grazie a:

  1. maggiore coinvolgimento nella vita sociale;

  2. contenimento della violenza, attraverso l'esercizio dell'empatia;

  3. incremento delle possibilità di socializzare.


Educazione e vita sociale


Si stima che le persone con un più alto livello di istruzione siano più coinvolte nella vita sociale e istituzionale del proprio paese. Si tratta di individui con un certo grado di consapevolezza, in grado di raccogliere attivamente informazioni dai media ed elaborarle cognitivamente. Questi cittadini votano, scelgono i propri leader e sono motivati a migliorare la situazione nel mondo che li circonda.


Andare a scuola per sviluppare l'empatia


Chi va a scuola comprende meglio i bisogni degli altri, perché l'istruzione è in grado di sviluppare l'empatia. Questo accade soprattutto grazie alla lettura, alla conoscenza della storia, della religione e della filosofia. Non a caso molte ricerche di stampo sociologico hanno sottolineato un divario enorme tra le persone istruite e quelle che si sono fermate alla scuola dell'obbligo nel campo del volontariato. L'istruzione è in grado di condurre al ragionamento logico, ma anche emotivo e altruista, tanto che chi si è formato a lungo all'interno di scuole sembra più cooperativo e propenso a sostenere il suo prossimo.


Andare a scuola per sviluppare il problem solving


Se le materie umanistiche migliorano il grado di attività di una persona nella comunità, quelle logiche e scientifiche aprono a ulteriori possibilità: chi ha avuto libero accesso all'educazione ha più capacità di problem solving e quindi è anche più positivo. Sembra, infatti, che la capacità di risolvere equazioni, problemi e altri esercizi matematici, porti anche a un maggiore grado di sicurezza in se stessi che migliora, certamente, il modo in cui una persona affronta gli ostacoli, la sua produttività e riduce i livelli di stress.


Leggi anche Gioia e dolore: esprimere o mascherare le proprie emozioni

Educazione e reddito


Hai mai sentito qualcuno rimpiangere il fatto di non aver completato gli studi? Questo perché le persone sono consapevoli dei vantaggi che porta l'istruzione, tra cui, il più evidente, la possibilità di raggiungere un reddito maggiore e quindi poter effettuare molte più scelte soddisfacenti nella vita.


L'educazione come risorsa per la pace


Nel corso della storia dell'umanità ci sono stati molti esempi in cui i gruppi “più potenti” hanno sfruttato l'analfabetismo delle persone a proprio vantaggio, generando violenza, soprusi, abusi e schiavismo. Grazie alla Giornata Internazionale dell'Educazione l'ONU si pone l'obiettivo di abolire definitivamente tutto questo.


Ancora oggi, infatti, le minoranze e le categorie “fragili” della popolazione di alcuni paesi subiscono questo tipo di violenza. Pensiamo agli estremisti del Medio Oriente, che cercano di combattere contro l'istruzione occidentale, il conferimento del potere alle donne, la libertà di culto e molto altro. È un'arma che è stata usata troppe volte nella storia per affermare il potere, ma in un millennio di progresso come il nostro è ora di dire basta.


L'istruzione rende gli esseri umani più consapevoli, attivi e difficilmente manipolabili. Garantire la frequentazione della scuola a un bambino di oggi significa poter contare su una mente brillante domani. Su un essere umano che sa aiutare il suo prossimo e rendere il mondo un luogo libero e pacifico.





Dott. Riccardo Todaro

Membro del Team UnoBravo

Psicologo Cognitivo–comportamentale https://www.unobravo.net/team/dott.-riccardo-todaro

Post recenti

Mostra tutti